martedì 7 marzo 2017

RECENSIONE: Per addestrarti di Chiara Cilli

Buonasera Readers, oggi è giornata di recensione, una di quelle recensioni difficili, poiché l'autrice in questione è Chiara Cilli , e lei ahimè non lascia mai possibilità di renderti le cose facili . :-)

Autore: Chiara Cilli
Titolo : Per addestrarti
 Serie : Blood Bonds #4
Genere : Dark contemporary romance
 Pagine : 312
Editore : Self -  Published
Prezzo : 2, 99 euro
Cartaceo :TBA


 Trama :




Credevo di sapere chi fossi. Cosa fossi.

Credevo di non avere più scampo, che la mia resistenza fosse ormai giunta al termine.

                                                      Poi ho sentito la sua voce pronunciare il mio nome.

Poi i suoi occhi hanno risposto al richiamo dei miei.

Non ha paura di me. Si avvicina. Mi parla. Mi tocca come se le appartenessi. È folle.

Lui è l’unica chance che ho per restare viva. Devo far sì che gli importi di me. Che sia lui ad avvicinarsi.

Ma non riesco a starle lontano.

Ma gli basta sfiorarmi perché perda di vista l’obiettivo.

L’arrivo della Regina è vicino.

Dovrò scegliere.

La sottomissione.

O la lama di André Lamaze.

Qualunque sia la sua decisione, finalmente dirò addio alla mia piccola rossa.


COSA NE PENSO IO : 

Dopo aver concluso la storia di Henri Lamaze, ho affrontato quella del piccole demonio di casa: Andrè Lamaze.

Fin dal primo volume della serie, possiamo capire un pochino come sia fatto Andrè  e a differenza di Henri e Armand, lui ha solo una cosa in testa : Infliggere violenza

Per tutta quella che ha subito, per tutta quella che ha visto nella sua triste fanciullezza. Dei tre fratelli è quello che si occupa di addestrare la " merce " al combattimento e all'obbedienza e venderla alla famigerata regina di Verès .

Nadya è una bellissima ragazza con un manto di rossi capelli lucenti, la sua vita gli è stata portata via, e ora è entrata nell'inferno, senza nessun scampo, sola . Era un ex ginnasta professionista e questo, le ha dato la possibilità di essere agile e aggraziata nei combattimenti. Un anno prima, non poteva immaginare tutto questo, un anno prima non pensava minimamente di poter conoscere uno come Andrè Lamaze, con i suoi occhi verdi pronti a pietrificarla, con le sue parole dure e fredde.

Andrè non credeva di avere a che fare con una " merce " cosi. Con quel manto di capelli rosso fuoco, con quegli occhi che lo chiamano , che lo attirano, che lo intrappolano, inspiegabilmente.

Ma i suoi occhi.. Dio, i suoi occhi. Eccolo, il mio veleno, saturo di carnalità e bisogno e pericolo . 

Cosi, inizia tra loro una lotta di resistenza, lei per rimanere viva, lui per non lasciarsi sconfiggere, per non lasciare che le barriere di cemento armato, create in tutti quegli anni, vengano abbattute da una stupida donna.

Volevo scaraventarla via 
perchè 
mi stava togliendo tutto . 

Nel tempo si avvicinano sempre più, nonostante lui le presenti dure prove, nonostante la ferisca in tutti modi i possibili. Nonostante lei lo attiri, lo faccia impazzire, lo spinga inevitabilmente a proteggerla.

Le loro vite al castello prenderanno una piega inaspettata, quando la regina ne varcherà la soglia, quando fiuterà il loro legame e quando le loro vite saranno in serio pericolo . Lei preferirebbe perfino morire, lui la vuole tenere in vita, ad ogni costo .

La regina ha scelto e comprato la merce e Nadya viene portata via, per iniziare la sua nuova vita da Killer professionista. Crede che non vedrà più Andrè e questo pensiero le fa male, le logora l'anima. Lui crede che finalmente se n'è liberato, che quel dolore al petto non ha nulla a che vedere con quel pensiero ... Invece si ritrovano nuovamente l'uno di fronte all'altra. Lui è ancora il suo maestro, lei ancora la sua allieva. La regina sta usando tutti i suoi giochi crudeli per metterli alla prova .

Ma fino a che punto potranno resistere ? Fino a che punto si faranno del male ?

Dire che sono sbalordita da questa storia è veramente riduttivo . Mai avrei pensato che potesse piacermi uno come Andrè Lamaze, dannazione nei volumi precedenti l'ho sempre odiato,con quel maledettissimo coltello e quello sguardo arrogante. Lo vedevo come un Killer qualunque , un demonio e basta . Poi, leggo la sua storia e inizio a incuriosirmi, inizio a vederlo sotto un'altra luce e finisco con l'innamorami . 
Sarò pazza ?  Questo ragazzo ha subito le peggiori violenze e ne ha inflitte altrettante . Lentamente, nel libro, grazie alle specialità crudeli della signora Cilli, veniamo a conoscenza della vulnerabilità di Andrè e delle sue paure. Diciamocelo, sono perfetti insieme. Chiara ha creato un incastro perfetto, rendendoli amabili  e mostruosamente attraenti. Inutile dire che la storia è complessa e profonda, ricca di sorprese e cambiamenti.  le ambientazioni, le conversazioni e le azioni, non ti fanno schiodare un solo momento dalle pagine. Sapevo che non poteva deludermi, i suoi romanzi, per quanto oscuri e particolari, mi hanno sempre suscitato emozioni come tristezza, felicità,rabbia e tutto ciò che possiamo definire emozione. 

Aspetto con impazienza il capitolo successivo, spero vivamente di non attendere troppo a lungo . I miei complimenti Queen .

Il mio voto : 
    4 rose 





1 commento:

  1. Grazie infinitamente per questa bellissima recensione, Giada ♥

    RispondiElimina